FAQ

Il colloquio con un counselor è come andare dallo psicologo o dallo psicanalista?

Assolutamente no. Non è un intervento psicoterapeutico. Il counselor non tratta e non cura disturbi o patologie, perché di fronte a sé non ha un paziente, ma un cliente che richiede un intervento specifico e professionale per uscire dalla sua momentanea difficoltà quotidiana.

Quanto dura il percorso di counseling?

Ha una durata determinata anche se flessibile. In media un percorso di counseling efficace ed efficiente dura tra gli 8 e 15 incontri come massimo. Ci sono situazioni che contemplano anche interventi più brevi, fino a quelli brevissimi di 2-4 incontri.

Quanto dura ciascun colloquio?

Anche in questo caso la durata è variabile a seconda che sia un colloquio individuale - tra i 45 min. e l'ora -, che sia un colloquio di coppia - intorno all'ora e un quarto -, che sia un colloquio di gruppo - più o meno un'ora e mezza -.

Perché rivolgersi a un counselor?

Per fronteggiare e risolvere un'ampia gamma di situazioni che creano disagio, difficoltà e sofferenza o che richiedono un'ascolto professionalmente qualificato per affrontare scelte difficili e assumere decisioni in maniera libera e responsabile.

Su quali "valori" si poggia la pratica professionale del counseling?

Su una visione positiva dell'uomo e della donna - che porta ad avere fiducia nelle risorse personali di ciascuno - capaci di trasformare qualsiasi situazione in cui essi si trovino verso un miglioramento delle condizioni di vita attuali e il raggiungimento di un equilibrio maggiormente sostenibile.

Cosa fanno il counselor e il cliente durante il colloquio di counseling?

Il counselor attraverso i suoi strumenti di ascolto, domande, restituzione e commento, fondamentalmente fa questo: esplora, amplia, riordina, (ri)descrive e contribuisce a (ri)dare senso al materiale (ciò che viene detto) e ai comportamenti (ciò che viene fatto) del cliente, cioè crea maggior consapevolezza in previsione di una decisione.

Il cliente presenta la sua richiesta inziale, e poco per volta approfondisce la sua domanda e costruisce una strategia individuando il suo obiettivo finale. Grazie a una più estesa percezione della sua attuale situazione, riattiva le sue migliori risorse, riprende fiducia e lucidità, e ristabilisce un nuovo e più sostenibile equilibrio, per sé e con gli altri.

Come prendo contatto con un counselor e quali sono le fasi successive?

Il primo incontro-colloquio è abitualmente preceduto da un contatto telefonico o email. Si arriva così al primo appuntamento in cui il counselor accoglie il cliente, presentando la sua competenza e ascoltando la richiesta iniziale del cliente. Vengono espletate le necessarie formalità del "consenso informato e del trattamento dei dati sensibili". Dopodiché il cliente inizia il suo racconto della situazione che sta vivendo e il counselor attraverso l'ascolto e le domande ne individua alcune "piste esplorative". Insieme al cliente verrà co-costruito l'obiettivo desiderato, tenendo conto dei timori e delle aspettative, procedendo a una valutazione per un'autodeterminazione libera e responsabile. La conclusione di ciascun colloquio permetterà di conservare traccia dei progressi, aumentando la consapevolezza del processo interno del cliente verso la risoluzione della difficoltà rappresentata dall'attuale situazione.

Ho sentito parlare di "invio", che cos'è?

È una pratica del counseling ed è un dovere etico e deontologico del counselor. Di fronte alla situazione portata dal cliente all'attenzione del professionista, il counselor può rilevare un limite professionale al trattamento della richiesta-domanda del cliente. Non essendo allora competente, per gli strumenti che ha a disposizione e per la metodologia del counseling stesso, si impegnerà professionalmente ad accompagnare il cliente verso un altro professionista in grado di rispondere alle difficoltà manifestate. Anche l'invio è un percorso di counseling che non consiste semplicemente a fornire l'indirizzo di un altro esperto, ma nel rispetto della persona del cliente, si procederà all'individuazione della migliore e più efficace risorsa per lui.

© 2020 Edoardo Formigoni, Professional Counselor
Creato con Webnode
Crea il tuo sito web gratis!